Tattica di marketing in cui un’azienda o un’organizzazione presenta se stessa come favorevole ai diritti delle donne o alla comunità LGBTQ+ senza sostenere effettivamente queste cause attraverso azioni concrete, spesso solo per guadagnare simpatia o aumentare le vendite.